GOOD CLOTHES = FAIR PAY

Iscos aderisce alla campagna “Good Clothes, Fair Pay” – buoni vestiti, paga equa – l’European Citizens’ Initiative (ECI) che punta a chiedere una legge per il salario di sussistenza per i lavoratori del settore tessile e calzaturiero. I lavoratori dell’abbigliamento, per lo più donne, guadagnano infatti in media il 45% in meno di quanto gli serve per provvedere per sé stessi e per le loro famiglie. Nonostante lavorino quantità di ore estenuanti, la maggior parte non riesce a guadagnare abbastanza da mettere cibo sano sul tavolo, vivere in alloggi adeguati, accedere all’assistenza sanitaria o persino mandare i propri figli a scuola.

Come membri affiliati di SOLIDAR, insieme a una rete di cittadini, ONG e responsabili politici, chiediamo alla Commissione europea di introdurre una legislazione su che tuteli i diritti delle lavoratrici impiegate nel settore dell’abbigliamento.

Iscos aderisce alla campagna Good Clothes Fair Pay
Credit: Fair Wear Foundation – https://www.fairwear.org/

Cosa chiediamo

L’ICE (European Citizens Initiative) chiede, quindi, leggi che impongano ai marchi e ai rivenditori che vendono vestiti nell’UE di agire sui salari dei lavoratrici e dei lavoratori del settore dell’abbigliamento e in particolari di:

  1. Integrare il quadro di governo societario sostenibile dell’UE e la direttiva dell’UE sul salario minimo adeguato;
  2. Esigere che le imprese tutelino il diritto a un salario dignitoso, alla libertà di associazione e di contrattazione collettiva;
  3. Combattere il lavoro minorile e ridurre la povertà nell’UE e nel mondo, prestando particolare attenzione alla situazione delle donne, dei migranti e dei lavoratori con contratti precari e combattere il lavoro minorile;
  4. Vietare le pratiche commerciali sleali che causano o contribuiscono al danneggiamento dei lavoratori del settore dell’abbigliamento e delle calzature, promuovendo pratiche di acquisto eque;
  5. Informare i consumatori sulle pratiche adottate dal settore dell’abbigliamento e delle calzature;
  6. Migliorare la trasparenza e la responsabilità delle imprese nel settore dell’abbigliamento e delle calzature.

Ma per questi obiettivi abbiamo bisogno di almeno un milione di firme da parte dei cittadini dell’UE.
L’ICE può essere firmata su www.goodclothesfairpay.eu

Aiutaci a richiedere il rispetto dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, firma la campagna!

Iscos aderisce alla campagna Good Clothes Fair Pay
Credit: Fair Wear Foundation – https://www.fairwear.org/

Scopri le altre iniziative di Iscos per il settore tessile e calzaturiero!

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.