Brasile: Mesoregione Amazonica dell’Alto Solimoes sostenibile e partecipativa

Descrizione della situazione e dei problemi del paese e della località

L’azione nasce dal progetto, realizzato da Iscos, Bem Viver in Benjamin Constant per rafforzarne i risultati.

I principali problemi che l’azione si propone di affrontare nella Mesoregione dell’Alto Solimoes sono la mancanza di partecipazione dei cittadini e l’assenza di iniziative di pianificazione partecipata per costruire una visione chiara e coerente del futuro con le vocazioni produttive e culturali del suo territorio. Nella Mesoregione, inoltre, poco valore è generato dalle famiglie indigene e fluviali in agricoltura familiare a causa di carenza di spazi di concertazione cittadina carenti e mancanza di coordinamento istituzionale per condividere le informazioni a partire dai Piano territoriale di sviluppo rurale sostenibile (PTDRS). Sarebbe utile impostare in maniera partecipativa i piani di sviluppo locale, canalizzare e gestire razionalmente i fondi pubblici e privati ​​per promuovere programmi con un forte impatto. Le Organizzazioni della Società Civile sono troppo deboli. Non hanno opportunità di conoscere esperienze innovative nel campo della partecipazione dei cittadini. La visione esogena del territorio che basa la sua economia sul settore agroalimentare, non corrisponde alle realtà indigene e fluviali. In fine, ma non da ultimo, la popolazione deve fare i conti con le scarse capacità di adattamento e mitigazione delle cause di cambiamenti climatici, modelli di formazione e assistenza tecnica inappropriata, pratiche produttive inadeguate nell’uso del suolo e delle acque, mancanza di conoscenza e diffusione di esperienze innovative in agricoltura di tipo familiare e l’insufficienza dei processi di trasformazione e commercializzazione.

Scarica la Scheda Progetto

 

Potrebbero interessarti anche...

Vai alla barra degli strumenti