AMREF contro le mutilazioni genitali femminili – 26 GIUGNO 2019 –

https://www.amref.it/2019-06-25-Mutilazioni-genitali-e-normativa-internazionale26 GIUGNO 2019
Ore 9,00-13,00
CITTÀ DELL’ALTRA ECONOMIA, SALA CONVEGNI, LARGO DINO FRISULLO (ROMA)
PROGRAMMA DEL CORSO
9.00-9.30 Accoglienza partecipanti
9.30-9.45. Paola Magni (Amref): Il progetto e i suoi obiettivi. Introduzione al corso.
Sarà illustrato il progetto “Mutilazioni Genitali Femminili: azioni di contrasto e percorsi formativi tra Africa e Italia”. Il
progetto vuole contrastare le MGF tramite una strategia integrata di formazione degli operatori socio-sanitari, di
empowerment e integrazione delle diaspore più a rischio di MGF – in particolare per le donne in qualità di agenti di
cambiamento – e di comunicazione, informazione e sensibilizzazione per il più ampio pubblico. Sarà poi introdotto il corso
attraverso una breve presentazione dei vari interventi.
9.45-10,45 Dr.ssa Giovanna Scassellati Sforzolini (Responsabile del Centro di Riferimento Regionale sulle MGF) e Dr.ssa
Augusta Angelucci (Dirigente Psicologo Azienda Ospedaliera S. Camillo Forlanini): Il lavoro del Centro di Riferimento
Regionale sulle Mutilazioni Genitali Femminili. Sarà illustrato il lavoro del Centro di Riferimento Regionale sulle
Mutilazioni Genitali Femminili – Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini in particolare il lavoro di certificazione delle
MGF. Saranno presentate le “Linee Guida per il riconoscimento precoce delle vittime di Mutilazioni Genitali Femminili o
altre pratiche dannose per operatori dei CPSA (Centri di Primo Soccorso e Accoglienza), CDA (Centri di Accoglienza) e dei
CARA (Centri di Accoglienza per Richiedenti Asilo)
10.45-11.30 Avv. Ilaria Boiano (ASGI e Differenza Donna): La difesa dei diritti delle donne straniere richiedenti asilo.
La protezione internazionale e la violenza di genere: Focus sulle mutilazioni genitali femminili. Il modulo attraverso
un’analisi delle definizioni giuridiche in materia di protezione internazionale intende fornire spunti per una efficace
protezione delle donne richiedenti protezione. In particolare attraverso un’analisi gender sensitive della normativa si
intende affrontare la tematica della violenza di genere con un particolare focus sulle mutilazioni genitali femminili quale
forma di persecuzione. Attraverso l’analisi della casistica e della giurisprudenza in materia si intendono fornire in
maniera pratica informazioni su una tutela personalizzata che permetta di fornire una protezione adeguata.
11.30 – 12.15 Avv. Francesca Paltenghi (UNHCR): Le mutilazioni genitali femminili nell’ambito della procedura di
protezione internazionale. Partendo dalle stime delle richiedenti asilo per MGF, si discuterà delle politiche necessarie
per far fronte alle situazioni di vulnerabilità in cui vengono a trovarsi, sia nel sistema di accoglienza che una volta
integratesi nei paesi ospitanti. Verranno poi illustrate le linee guida sulla gestione delle domande d’asilo di donne che
hanno subito o sono a rischio di subire MGF. Un focus particolare sarà dedicato alla procedura di protezione
internazionale, con cenni sia al rafforzamento dei meccanismi di referral tra le Commissioni Territoriali e i servizi specifici
sul territorio, sia alla questione dell’invio di documentazione sanitaria alle Commissioni.
12.15-13.00 Dibattito
13.00 Networking lunch

Potrebbero interessarti anche...

Vai alla barra degli strumenti