Fondi di solidarietà per il popolo ucraino.

Nelle scorse settimane, Cgil, Cisl e Uil hanno firmato due accordi con Confindustria e con le Associazioni Datoriali, per istituire fondi di solidarietà per il popolo ucraino. Condividiamo i due accordi e le coordinate per le donazioni.

Accordo tra Confindustria e Cgil, Cisl e Uil per il popolo ucraino.

Confindustria e Cgil Cisl Uil, di fronte alla drammatica e gravissima situazione che la guerra sta determinando in Ucraina, il 25 marzo 2022 hanno deciso congiuntamente di sostenere un impegno di solidarietà mirato a sviluppare azioni concrete destinate a finalità umanitarie per il popolo ucraino.

A tale scopo è stato attivato un “Fondo di solidarietà per il popolo ucraino” nel quale, a seguito dell’invito rivolto loro da Confindustria e Cgil Cisl Uil, confluiranno contributi volontari da parte delle lavoratrici e dei lavoratori pari ad un ora di lavoro e un contributo equivalente da parte delle imprese.

Detti contributi verranno raccolti tramite il c/c con Codice IBAN: IT57C0103003201000008800015 attivato presso Monte dei Paschi di Siena intestato a: CGIL CISL UIL E CONFINDUSTRIA FONDO SOLIDARIETÀ POPOLO UCRAINO, con la firma congiunta di un rappresentante per organizzazione appositamente delegato dal rappresentante legale di ciascuna di queste.

Pertanto, la sottoscrizione del presente atto è da intendersi anche come delega ai signori Francesca Di Girolamo per CONFINDUSTRIA, Giuseppe Picconi per la CGIL, Giorgio Graziani per la CISL, Benedetto Attili per la UIL, ai fini degli adempimenti bancari di cui sopra.

Per espressa volontà delle parti stipulanti, il detto c/c dovrà essere estraneo al patrimonio finanziario delle organizzazioni firmatarie e, di conseguenza, non troverà riscontro nella contabilità di ciascuna organizzazione.

Confindustria e Cgil, Cisl e Uil effettueranno una valutazione puntuale sulle modalità dell’intervento a sostegno della popolazione ucraina colpita dalla guerra nei modi e con le forme che ne garantiscano la certezza della destinazione e la più rapida utilizzazione considerata la gravità della situazione.

La raccolta dei fondi avrà termine il 31 Ottobre 2022.

Accordo tra le Associazioni Datoriali e Cgil, Cisl e Uil per il popolo ucraino.

Le Confederazioni Cgil Cisl Uil e le Associazioni Datoriali CASARTIGIANI, CNA, CONFAGRICOLTURA, CONFAPI, CONFARTIGIANATO IMPRESE, CONFCOMMERCIO, CONFESERCENTI, CONFETRA, CONFIMI INDUSTRIA, condividendo i valori della Pace, della Democrazia, della Solidarietà, dell’amicizia dei Popoli, di fronte alla drammatica situazione che la guerra sta determinando in Ucraina, con milioni di profughi, hanno concordato di impegnarsi attraverso un sostegno mirato a sviluppare azioni concrete destinate a finalità umanitarie per il popolo ucraino nell’emergenza e per il futuro.


A tale scopo è stato attivato un conto corrente bancario denominato “CGIL CISL UIL Fondo di solidarietà per il popolo ucraino”, IBAN: IT90N0103003201000003300022, dove far confluire contributi volontari da parte delle lavoratrici, dei lavoratori e delle imprese da raccogliere nelle modalità che i diversi soggetti intenderanno individuare.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.