Vai alla barra degli strumenti

Abbiamo riso per una cosa seria

Anche quest’anno Iscos Lombardia partecipa alla campagna Focsiv “Abbiamo RISO per una cosa seria” per sostenere il progetto agro-zootecnico “Perù: latte fonte di vita” a Pucayacu, che promuove la produzione di formaggio, dall’allevamento delle mucche fino all’effettiva vendita dei prodotti.

Il progetto è in continua crescita: in pochi anni i capi di bestiame allevati sono più che raddoppiati, da venti a cinquanta mucche, così come la quantità di latte che producono.

Per questo parte dei fondi raccolti fino ad oggi hanno coperto i costi della formazione di tre casari che ogni giorno lavorano circa trecento litri di latte. Un’altra parte dei soldi è stata utilizzata per la manutenzione dei mezzi di trasporto e agricoli: fino a pochi anni fa venivano utilizzati carri trainati da buoi, ora si è potuto acquistare un trattore che ha velocizzato notevolmente il lavoro.

Nel progetto sono impiegati dieci operai fissi e alcuni stagionali, che si dividono tra la produzione di formaggi, per ora tre tipi: uno stagionato, una crema di latte e lo yogurt, la cura del bestiame e il lavoro nei campi. I prodotti del caseificio riescono a soddisfare la domanda dei mercati locali.

Focsiv, con la sua campagna giunta quest’anno alla 18° edizione, sostiene numerose comunità rurali in Italia e nel Sud del mondo, promuovendo un modello di produzione legato alle tradizioni del territorio come risposta alla fame e alla malnutrizione.

Obiettivo della campagna è difendere le famiglie di agricoltori da fenomeni come il land grabbing, che si concretizza nell’espropriazione o l’acquisto a prezzi bassi dei loro terreni, problema legato allo scarso accesso che queste persone hanno al cibo, ai servizi, alla formazione, alla salute.

Attraverso la vendita del riso Coldiretti, nell’iniziativa “Abbiamo RISO per una cosa seria”, Focsiv raccoglie fondi per sostenere progetti agro-alimentari.

Il progetto di Iscos Lombardia a Pucayacu abbraccia proprio questa intenzione: formando agricoltori e casari locali li si spinge a cercare l’indipendenza, insegnando loro a gestire la piccola azienda seguendo un modello eco-sostenibile e cooperando tra loro, così da evitare che emigrino nelle grandi città.

C’è tuttavia, ancora molto da fare: cercheremo di attivare nuovi corsi di formazione per casari, aumentare i tipi di formaggio prodotti, e più in generale ampliare il numero di beneficiari del nostro progetto.

Aderendo alla campagna Focsiv speriamo di realizzare questi obiettivi per poter aiutare la comunità di Pucayacu nella sua continua crescita.

Per informazioni su come aderire alla campagna scrivete a: iscos.lombardia@cisl.it

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...