Un’audizione pubblica per i diritti delle donne lavoratrici in Brasile.

Il 10 maggio 2022, si terrà l’incontro: “Donna, vita e dignità nella lotta per le politiche pubbliche per l’Economia Solidale e garanzia della protezione sociale”, un’audizione pubblica della Commissione per la Difesa dei Diritti delle Donne dell’Assemblea Legislativa del Pernambuco. L’iniziativa è promossa dal sindacato brasiliano Central Única dos Trabalhadores (CUT), attraverso il Segretariato delle Donne Lavoratrici di CUT/Pernambuco, e da ISCOS Brasile, con il sostegno della Deputata Teresa Leitão. L’obiettivo è quello di discutere e approfondire la politica dell’Economia Solidale nella vita delle donne. Prenderanno parte al dibattito gli operatori dell’Economia Solidale, attivisti e specialisti del tema.

L’incontro pubblico nasce dal Manifesto “Donna, Vita e Visibilità”, prodotto del progetto “Donne in movimento – Combattere la violenza nel mondo del lavoro”, realizzato da ISCOS in Brasile in collaborazione con CUT Pernambuco e con il sostegno finanziario di ISCOS Emilia Romagna e ISCOS Nazionale.

Il progetto, al suo terzo anno di attività, sta raggiungendo gli obiettivi stabiliti, ovvero: il rafforzamento delle alleanze tra donne, lavoratrici dell’Economia solidale, sindacaliste e attiviste dei movimenti sociali, per costruire insieme strategie che permettano di affrontare le diverse forme di violenza e le disuguaglianze di genere subite nella sfera pubblica e privata e nel mondo del lavoro.

Obiettivo del terzo anno di progetto è quello di consolidare le azioni finalizzate alla formazione sindacale, approfondendo nello specifico temi quali: diritti del lavoro, previdenza sociale e protezione sociale. Cercheremo di ampliare il dibattito su come tutelare le donne vittime di violenza dalla precarietà del lavoro informale (con focus principale sui lavoratori dell’Economia Solidale).

Siamo già a lavoro per un’audizione pubblica federale per il prossimo anno, sperando nell’instaurazione di un governo di sinistra con il presidente Lula!

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.