Taggato: Amazzonia

Bem Viver: prospettive endogene di sviluppo nell’Amazzonia di frontiera

In America Latina, il numero di poveri e di poveri estremi si è ridotto nell’ultimo quinquennio, ma esistono ancora sacche di povertà estrema. Anche in Brasile, oggi una potenza economica mondiale, molte persone sono a rischio povertà: è il caso delle comunità rivierasche ed indigene dell’Alto Solimoes, Amazzonia.
Come intervenire a loro sostegno? ISCOS in collaborazione con Frati Minori Cappuccini dell’Umbria e Fondazione SIPEC, con il finanziamento del Ministero degli Affari Esteri Italiano, è intervenuta per migliorare le condizioni igienico-sanitarie (raccolta e potabilizzazione dell’acqua piovana) e aumentare la redditività delle produzioni (artigianali, agricole e piscicole) delle comunità locali, puntando sulla partecipazione attiva e la costruzione delle professionalità e della stima di sè.

Presentazione del progetto Bem Viver

Presentazione del progetto Bem Viver

Un racconto di foto e parole del progetto Bem Viver – Vivere Bene. Fai click su Start Prezi per iniziare e poi scorri i contenuti usando le frecce.

Esperienza di Frontiera

Essere presenti nella Regione dell’Alto Solimões, nel cuore dell’Amazzonia, è senza ombra di dubbio una sfida. A partire dalle condizioni imposte dalla sua particolare configurazione etnica ed ambientale. Zona di frontiera, non solo geografica,...

Inaugurato a Benjamin Constant il progetto Bem Viver

Il 26 aprile 2013, nella biblioteca comunale di Benjamin Constant, è stato dato il via al progetto Bem Viver. L’iniziativa, finanziata dall’Unione Europea, ha una durata di tre anni e sarà realizzato dalla ONG italiana ISCOS-CISL (Istituto Sindacale per la Cooperazione allo Sviluppo), in collaborazione con Agrosol (Associazione per lo Sviluppo Sostenibile dell’Alto Solimões) e il Comune di Benjamin Constant.

Sviluppo sostenibile nella Frontiera dell'Amazzonia brasiliana

Sviluppo sostenibile nella Frontiera dell'Amazzonia brasiliana

Il reportage di marzo 2012, racconta l’azione “Sviluppo sostenibile nella Frontiera dell’Amazzonia brasiliana ” attuata da ISCOS nella zona dell’Alto Solimões, Benjamin Constant diretta a migliorare le condizioni igienico-sanitarie delle comunità, aumentarne gli ingressi economici attraverso la formazione di un polo produttivo che utilizzi le risorse naturali disponibili, nel rispetto dell’ambiente e delle normative internazionali tese alla protezione dell’Amazzonia.

Vai alla barra degli strumenti